Congresso: Campania, Territorio di Eccellenza in campo Aerospaziale

Platea Congresso_Aeronautica Militare

La Scuola Specialisti dell’AM con la collaborazione del Dipartimento di Ingegneria dell’Università della Campania “Luigi Vanvitelli”, promuove un incontro con Personalità di rilievo di Enti e Industrie del settore Aerospaziale per fornire una panoramica delle attività in essere e quelle in via di sviluppo in termini di formazione, Ricerca ed Applicazioni Industriali di maggior interesse e di rilevanza strategica per il Sistema Paese e per la Regione Campania e delle conseguenti opportunità e prospettive di inserimento lavorativo offerte in detto settore.

Il Congresso si apre con i saluti del Generale di Squadra Aerea Silvano Frigerio

Generale Frigerio_Saluti iniziali

Nel campo della formazione sono presentate le eccellenze dell’Aeronautica Militare quali l’Accademia Aeronautica (illustrando l’efficacia dei percorsi di formazione offerti dall’Accademia stessa in collaborazione con l’Università Federico II di Napoli, attraverso la descrizione del percorso per Pilota e di un di un’iniziativa progettuale particolarmente innovativa condotta in sinergia con l’Università Federico II) e la Scuola Specialisti (con riferimento al corso integrato per Manutentori Aeronautici a norma europea con il conseguimento della laurea triennale in ingegneria curriculum aerospaziale presso l’Università degli Studi della Campania Luigi Vanvitelli e prevede, nella sede di Caserta, l’utilizzo di ausili formativi basati su sistemi interattivi “computer based” e sulla realtà virtuale, di particolare efficienza e innovatività.

Afflusso Congresso

Sono stati fornite valide applicazioni industriali, all’avanguardia sul territorio campano ed, in particolare, sul territorio “terra di lavoro” sviluppate dall’Università degli Studi della Campania nell’ambito dei percorsi di formazione aerospaziale utilizzando strutture innovative e d’eccellenza. Il panel sulla formazione è stato completato dall’intervento di un astronauta italiano che descrive, tramite la sua esperienza di vita, il processo di formazione che lo ha condotto al volo spaziale.

Ricerca ed Applicazioni Industriali Aerospaziali

Nel campo della Ricerca e delle attività industriali sono state evidenziate le eccellenze in Campania attraverso la presentazione delle grandi apparecchiature di ricerca presenti al CIRA (Centro Italiano Ricerche Aerospaziali) e di progetti innovativi da parte di MBDA (applicazioni missilistiche), Sòphia High Tech (sviluppo e produzione di Propulsori Spaziali mediante tecnologie di Additive Manufacturing), LEONARDO (programma di addestramento Piloti), Digital Comoedia (applicazioni di Virtual Reality all’aerospazio). In tale campo sono state presentate anche tematiche relative alla produzione sul territorio e sulle prospettive future dell’industria dell’aerospazio (a cura del DAC), ai grandi telescopi del presente e del futuro (a cura INAF – OSSERVATORIO ASTRONOMICO DI CAPODIMONTE) ed al Monitoraggio Radar satellitare (a cura del CNR – IREA).

Il congresso mira alla diffusione della cultura aeronautica, che fonda radici solide nel territorio Campano e sarà rivolto alla platea di studenti universitari e degli ultimi anni delle scuole superiori con la finalità di mostrare i possibili percorsi di formazione e potenziali sbocchi lavorativi in Campania (“lavoro a km zero”), attraverso esempi fattivi di “success stories”.

Antonio Caraviello_presentazione SOPHIA

Intervengono:

  • per il DAC, Giovanni Di Capua
    Presentazione del settore dell’industria dell’aerospazio in territorio campano, con focus sul valore aggiunto attivato dalla relativa produzione sul territorio e sulle prospettive future;
  • per LEONARDO, Umberto Garofalo
    Presentazione della presenza industriale in Campania e del programma di addestramento Piloti e dei suoi vettori principali anche con riferimento al programma IFTS;
  • per il CIRA, Stefania Cantoni:
    Presentazione delle grandi apparecchiature di ricerca e sperimentazione di tecnologie aerospaziali presenti al CIRA (Centro Italiano Ricerche Aerospaziali);
  • per INAF – OSSERVATORIO ASTRONOMICO DI CAPODIMONTE, Pietro Schipani
    Presentazione di big science in astronomia: i grandi telescopi del presente e del futuro;
  • per CNR – IREA, Riccardo Lanari
    Presentazione sul Monitoraggio Radar satellitare delle deformazioni del suolo e dell’ambiente costruito, per la difesa del territorio;
  • per MBDA, Giuseppe Cossiga
    Presentazione di applicazioni industriali per la difesa.
  • per SOPHIA, Antonio Caraviello
    Presentazione sullo sviluppo e produzione di Propulsori Spaziali mediante tecnologie di Additive Manufacturing.
1 Panel in Aeronautica Militare_Industria

Antonio Caraviello (nato il 26/11/1986) ricopre il ruolo di Amministratore Unico in Sòphia High Tech, lavorando costantemente sullo Sviluppo Business dell’Azienda. È responsabile dell’esecuzione strategica e tattica delle iniziative di investimento, della comunicazione aziendale e degli obiettivi di mercato.

Sòphia High Tech è una PMI innovativa che opera nei settori aerospaziale e della difesa progettando e realizzando parti ed assiemi metallici (propulsione e struttura) in Additive Manufacturing e CNC Machining, in accordo agli standard di Qualità Aerospaziale AS/EN9100. L’Azienda rappresenta una delle poche realtà Europee che realizza Propulsori Spaziali in Additive Manufacturing sia per Lanciatori Spaziali che per Satelliti. I Propulsori sono prodotti sia in materiali standard (INCONEL718) che leghe custom mediante un avanzato processo di miscelazione (brevetto SOPHIA). L’Iter di produzione e controllo, completamente in house, adempie tutti gli standard rilasciati dell’Agenzia Spaziale Europea. Sòphia lavora con i principali OEM del settore.

Antonio Caraviello_panel relatori SOPHIA

Il secondo panel, destinato alla formazione, è stato organizzato in:

  1. Percorso Formativo Pilota/Ingegnere/Astronauta (Accademia Aeronautica e Università Federico II)
    – Descrizione del percorso formativo per Pilota (Ufficiale Pilota post corso USA) e di un’iniziativa progettuale (cd. progetto CanSat) condotta in sinergia con l’Università Federico II (Ufficiale GARN Corso A6 e Laureando Federico II);
    – Astronauta Italiano (Andrea Patassa). Descrizione della propria esperienza personale sul percorso di formazione degli astronauti.
  2. Percorso Formativo Manutentore di Aeromobile (Scuola Specialisti e Università Vanvitelli)
    – Scuola Specialisti (Umberto Ranieri). Descrizione del corso integrato per Manutentori Aeronautici a norma europea che prevede il conseguimento della laurea triennale in ingegneria con curriculum aerospaziale presso l’università degli Studi della Campania e l’utilizzo di ausili formativi basati su sistemi interattivi “computer based” ed, in prospettiva, sulla realtà virtuale di particolare efficienza e innovatività;
    – Digital Comoedia (Guido Bozzelli). Applicazioni di Virtual Reality all’aerospazio;
    – Università della Campania (Aniello Riccio). Esempi delle applicazioni industriali all’avanguardia sviluppate nell’ambito dei percorsi di formazione aerospaziale nell’università degli Studi della Campania, utilizzando strutture innovative e d’eccellenza.

2 Panel in Aeronautica Militare_Formazione

Articoli Recenti

Space Propulsion MPGE

AVIO assegna a SOPHIA le attività di supporto per lo Sviluppo, la Realizzazione ed integrazione dell’Innovativo Motore MPGE

ZIRÈ Satellite

Il Gran Sasso Science Institute assegna alla RTI SOPHIAGENI, rappresentata da SOPHIA HIGH TECH le attività diProgettazione, Produzione, Qualifica ed integrazione dell’Innovativo Payload ZIRÈ del satellite NUSES.

SOPHIA & MAPAL in Partnership

SOPHIA e MAPAL firmano un Accordo di Partnership nel settore del CNC Machining per Produzione Aerospace

Progetto T-TECH

Il progetto T-TECH si inserisce nel programma EU Clean Sky 2, all’interno della piattaforma denominata Fast Rotocraft, dove è previsto lo sviluppo di un nuovo velivolo Tiltrotor da parte di Leonardo Elicotteri.

Advanced Additive Manufacturing

Additive Manufacturing e lavorazioni CNC, qualificati per produrre parti Spaziali con forme, superfici e tolleranze meccaniche avanzate.

WINK Satellite

Al lavoro sulla Progettazione Meccanica, Produzione, Qualifica ed integrazione dell’Innovativo Satellite WINK, a bordo della missione inaugurale Space Rider